Laboratori di inglese: Valentina racconta le avventure della piccola Vittoria

Laboratori di inglese

Ci sono storie che sono fatte per essere raccontate: quella di Valentina e Vittoria è una di queste! 🙂

Chi sono Vittoria e Valentina?

Vittoria è una dolcissima bambina di quattro anni che ha frequentato per un anno e mezzo i nostri laboratori di inglese per bambini della fascia 3-5 anni, seguendo con entusiasmo e partecipazione tutte le nostre avventure.

Quest’estate Vittoria si è trasferita negli USA con la famiglia. Valentina, la sua mamma, ci ha inviato una e-mail per ringraziarci dei bei momenti passati insieme. Nel suo messaggio, Valentina ha scritto molte cose. Il regalo più bello, oltre alle foto e ai mille ricordi condivisi, è questo racconto diretto dell’esperienza di Vittoria ai nostri laboratori di inglese. Siamo felici di aver potuto aiutare Vittoria e la sua famiglia a prepararsi ad affrontare questo grande cambiamento. Sapevamo che un corso di un anno le avrebbe permesso di familiarizzare con i suoni e i vocaboli della lingua inglese, ma non ci aspettavamo i grandi risultati che Vittoria, timidissima e un po’ scostante all’inizio, è riuscita a raggiungere in così poco tempo.

In questi giorni ci stiamo preparando per il nuovo ciclo di laboratori 2016-2017 che partirà alla fine di settembre. Non potevamo iniziare in maniera migliore! Orgogliose e commosse, facciamo alla piccola Vittoria e alla sua mamma un grosso in bocca al lupo, ringraziandole di cuore per essere state con noi e aver condiviso tanto impegno e tante emozioni.

Shakespeare spiegato ai bambini: si può fare!

Shakespeare spiegato ai bambini a lezione di inglese Help Traduzioni Pisa - A Midsummer Night's Dream

In occasione dei festeggiamenti per i 400 anni dalla morte di Shakespeare, ci siamo trovate a dover affrontare un bel dilemma: “Shakespeare spiegato ai bambini, si potrà fare? E se sì, in che modo?”

La nostra preoccupazione, come insegnanti di inglese, è stata quella di riuscire a coinvolgere bambini di età molto diverse (dai 3 ai 10 anni) con attività divertenti in grado di stimolare l’interazione e la curiosità sull’argomento.

Come abbiamo fatto? Abbiamo deciso di utilizzare come base di partenza il plot di “A Midsummer Night’s Dream” (Sogno di una notte di mezza estate), giocando con i personaggi e le suggestioni legate all’immaginario descritto nell’opera: ed ecco Shakespeare spiegato ai bambini!

In altre parole, abbiamo semplificato la trama e la lingua di Shakespeare, creando uno storytelling a misura di bimbo. Sì perché i bambini ascoltano più volentieri se gli si parla di cose che a loro interessano o che conoscono, ci hai mai fatto caso? 😀

Aggiungendo i disegni super colorati delle scene più importanti della storia (grazie alla nostra teacher Angela per la pazienza e la creatività!) e le flashcard di fatine, folletti e altri personaggi, il gioco è fatto!

Make it mindful: laboratori in inglese su favole ed emozioni a Pisa

Make It Mindful: laboratori in inglese su favole ed emozioni

E se Pinocchio non avesse mai marinato la scuola? E se i tre porcellini fossero stati quattro? E se Cappuccetto Rosso non si fosse mai fermata a parlare con il lupo?

Riprendiamo alla grande le attività formative del 2016 a Pisa con un ciclo di laboratori in inglese su favole ed emozioni. Leggere e giocare con le favole aiuta i bambini a stimolare l’immaginazione, sviluppare l’intelligenza e imparare a riconoscere le emozioni. In ogni laboratorio, al di là del momento di storytelling, ci sarà occasione di divertirsi con attività di crafting, musica, giochi di movimento e disegno.

Ci saranno due percorsi differenziati per fascia di età:

  • PERCORSO 3-5 ANNI: ogni SABATO MATTINA dalle 10.30 alle 11.30 dal 16 gennaio al 13 febbraio (5 incontri) al MixArt (Via Bovio 11, Pisa)
  • PERCORSO 6-10 ANNI: ogni LUNEDI’ POMERIGGIO dalle 17.00 alle 18.00 dall’11 gennaio all’8 febbraio (5 incontri) a Pisa, Centropassi (via Galiani 1, Pisa)

Imparare l’inglese… che fatica!

L’apprendimento delle lingue straniere, e in particolare della lingua inglese, in Italia non raggiunge quasi mai i progressi significativi sperati. Come mai? Le ragioni sono varie e complesse, e ognuno, compresi i nostri politici, ha una sua idea in proposito.

Certo è che poi si assiste a scene come questa (tristemente nota sul web come “Shish is the word”) che non fanno onore a nessuno: https://www.youtube.com/watch?v=B0KJZEH2jn8

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Segui il blog!

Ricevi gli aggiornamenti riguardanti il blog direttamente sulla mail
Iscriviti!