Pisa, Giornata europea delle lingue 2016: vieni a giocare con Mr. Tickle!

pisa-help-traduzioni-mr-tickle

 

I THINK SOMEBODY NEEDS A TICKLE!

Come ogni anno, il 26 settembre ci piace organizzare un piccolo evento per festeggiare a Pisa la Giornata europea delle lingue. Quest’anno abbiamo pensato a un pomeriggio di laboratori ad ingresso libero, dedicati ai bambini dai 3 agli 8 anni, per giocare insieme con Mr. Tickle.

Chi è Mr. Tickle?

Mr. Tickle è un personaggio della serie Mr. Men, piuttosto famosa nel Regno Unito (ma anche negli USA), che si diverte a fare dispettosi agguati solleticosi 😀 Per un intero pomeriggio Mr. Tickle sarà con noi a Pisa, protagonista assoluto di un laboratorio per grandi e piccini.

Dove e quando?

Tutte le attività e i giochi si terranno presso la libreria Io Gioco e Leggo, in Via Cattaneo 79 a Pisa, dalle 16.30 in poi. I laboratori sono aperti ai bambini dai 3 anni in su. Il laboratorio è stato inserito nel calendario ufficiale degli eventi della Giornata europea delle lingue 2016. Trovate gli altri eventi italiani a questo link: http://bit.ly/1KB2UzY

Perché Mr. Tickle a Pisa?

Il 26 settembre è una data importante per chiunque viva in Europa e lavori con le lingue straniere. Lo scopo di questi eventi gratuiti è contribuire, nel nostro piccolo, alla diffusione delle lingue straniere. E’ noto a tutti che il Regno Unito ha recentemente deciso di uscire dall’Unione europea e che la nuova lingua ufficiale dell’Unione sarà probabilmente il tedesco. Tuttavia l’inglese resta, senza alcun dubbio, una lingua veicolare. Amatissima e studiatissima dai giovani, la lingua inglese è solo formalmente uscita dall’Unione europea; di fatto, la sua utilità pratica nel lavoro e nelle comunicazioni di tutti i giorni, anche a livello europeo, permane. In attesa di capire cosa succederà in futuro, noi abbiamo deciso di festeggiare questo giorno in compagnia di Mr. Tickle, per divertirci insieme in inglese e per ricordare il ruolo importante che il Regno Unito ha finora avuto all’interno della comunità europea.

Per altre informazioni o per prenotare il proprio posto per il laboratorio, i contatti sono: helptraduzioni@ymail.com oppure 320 8662900 (Daniela).

Vi aspettiamo per giocare e imparare insieme!

Laboratori di inglese: Valentina racconta le avventure della piccola Vittoria

Laboratori di inglese

Ci sono storie che sono fatte per essere raccontate: quella di Valentina e Vittoria è una di queste! 🙂

Chi sono Vittoria e Valentina?

Vittoria è una dolcissima bambina di quattro anni che ha frequentato per un anno e mezzo i nostri laboratori di inglese per bambini della fascia 3-5 anni, seguendo con entusiasmo e partecipazione tutte le nostre avventure.

Quest’estate Vittoria si è trasferita negli USA con la famiglia. Valentina, la sua mamma, ci ha inviato una e-mail per ringraziarci dei bei momenti passati insieme. Nel suo messaggio, Valentina ha scritto molte cose. Il regalo più bello, oltre alle foto e ai mille ricordi condivisi, è questo racconto diretto dell’esperienza di Vittoria ai nostri laboratori di inglese. Siamo felici di aver potuto aiutare Vittoria e la sua famiglia a prepararsi ad affrontare questo grande cambiamento. Sapevamo che un corso di un anno le avrebbe permesso di familiarizzare con i suoni e i vocaboli della lingua inglese, ma non ci aspettavamo i grandi risultati che Vittoria, timidissima e un po’ scostante all’inizio, è riuscita a raggiungere in così poco tempo.

In questi giorni ci stiamo preparando per il nuovo ciclo di laboratori 2016-2017 che partirà alla fine di settembre. Non potevamo iniziare in maniera migliore! Orgogliose e commosse, facciamo alla piccola Vittoria e alla sua mamma un grosso in bocca al lupo, ringraziandole di cuore per essere state con noi e aver condiviso tanto impegno e tante emozioni.

Un traduttore in viaggio: le mie scoperte sull’isola di Malta

isola-di-Malta-2016

Se i viaggi sono i viaggiatori (cit. Pessoa), che succede se a mettersi in viaggio è un traduttore? 😀

Si parte per ricaricarsi, staccare la spina, cambiare aria e far emergere il lato da esploratore che è in ognuno noi. Così è stato anche per me un mese fa: invece di esplorare significati e parole, ho deciso di calarmi un po’ nel mondo reale, lontano dal pc, sotto il sole, in vacanza, e sono partita per l’ isola di Malta!

Cosa ti aspetteresti da una vacanza?

L’aspettativa di ogni vacanziere è quella del divertimento puro garantito, inteso come relax, conversazioni interessanti, concerti, buon cibo, arte, musei e attività all’aria aperta.
Vedere posti nuovi, conoscere gente, uscire dalla routine quotidiana è il bello di ogni vacanza!

In più, chi ha la fortuna di viaggiare con un traduttore sa che ogni eventuale problema di tipo linguistico sarà scongiurato (informazioni sull’itinerario, biglietti, check -in in albergo, ordinazioni al ristorante, ecc.) perché il tuo amico linguista provvederà volentieri a tutto, salvandoti da improbabili e imbarazzanti conversazioni in itainglese alla Totò.

Quel traduttore in viaggio… che tipo!

In vacanza, secondo me, priorità e massima attenzione vanno alle persone, alla lingua e alla cultura.

Per sua natura, chi fa il traduttore cercherà di interagire più con gli abitanti del luogo che con i turisti o altri suoi connazionali, preferirà i piatti tipici della cucina locale al posto dei fast food o della pizza e insisterà (io lo farei…) sull’importanza quasi vitale di visitare i negozi di libri (o almeno una biblioteca!).

In più, un traduttore in viaggio – o per lo meno il suo stereotipo ideale- cercherà di imparare il vocabolario di base del posto in cui è diretto per comunicare con gli abitanti del luogo o per pura e semplice curiosità linguistica, facendo molta attenzione alla pronuncia corretta delle parole e sforzandosi di ottenere un accento quasi perfetto. Last but not least, è molto probabile che il vostro compagno di viaggio traduttore riesca a pensare al lavoro anche in vacanza… Siate comprensivi con lui!

5 idiomi della lingua inglese sull’estate e sul caldo

idiomi della lingua inglese

Time for soaking up some sun!

Gli idiomi della lingua inglese hanno un fascino speciale. A volte assomigliano molto ai nostri modi di dire italiani, altre volte invece sono così distanti dalla nostra cultura da affascinarci proprio per quello.

A noi sono sempre piaciuti, tanto da parlarne spesso nei nostri articoli, come ad esempio in English oddities: 10 bizzarri modi di dire inglesi sugli animali.

Quali sono gli idiomi della lingua inglese che parlano dell’estate?

In realtà non ci sono molti idiomi della lingua inglese che fanno riferimento all’estate. Cosa un po’ strana, dato che i discorsi sul tempo atmosferico e le stagioni pare piacciano molto ai britannici. Che la fresca (o in alcuni casi gelida) estate inglese, a differenza della nostra afosa italiana, non sia sufficiente a stimolare l’immaginazione linguistica britannica? Tutto è possibile 😀

Ecco allora cinque modi di dire inglesi in cui l’estate la fa da protagonista. Li abbiamo scovati per voi e speriamo vi siano utili per sfoggiare al meglio l’arte della conversazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Segui il blog!

Ricevi gli aggiornamenti riguardanti il blog direttamente sulla mail
Iscriviti!