Imparare l’inglese… che fatica!

L’apprendimento delle lingue straniere, e in particolare della lingua inglese, in Italia non raggiunge quasi mai i progressi significativi sperati. Come mai? Le ragioni sono varie e complesse, e ognuno, compresi i nostri politici, ha una sua idea in proposito.

Certo è che poi si assiste a scene come questa (tristemente nota sul web come “Shish is the word”) che non fanno onore a nessuno: https://www.youtube.com/watch?v=B0KJZEH2jn8

Giornata europea delle lingue 2015: il nostro contributo a Pisa

Dal 2001 ogni anno il 26 settembre si festeggia la Giornata europea delle lingue.  Che cos’è? E’ un evento organizzato dal Consiglio d’Europa e dall’Unione europea che ogni anno coinvolge milioni di persone residenti nei 45 stati partecipanti.

Lo scopo della Giornata europea delle lingue è celebrare le diversità linguistiche in Europa e promuovere l’apprendimento delle lingue.

Perché partecipare alla Giornata europea delle lingue?

Ci sono tante ragioni per imparare una lingua straniera: si può decidere di farlo per motivi di studio, oppure al di fuori della scuola o dell’università per esigenze professionali, per piacere personale o per fare volontariato in altri paesi.

Secondo alcuni studi tutti dovremmo imparare almeno una seconda lingua nell’arco della nostra vita: ci aiuta a rapportarci meglio con gli altri, ci dona un altro punto di vista sulla realtà e ci offre la possibilità di allenare il nostro cervello e abituarlo al cambiamento.

Trovate tutti gli eventi relativi alla Giornata europea delle lingue organizzati in giro nel mondo a questo link: Eventi della Giornata europea delle lingue.

Noi, nel nostro piccolo, a Pisa, abbiamo organizzato un laboratorio gratuito dal titolo “Keep Calm and Learn English” (sabato 26 settembre, ore 11.00, presso il MixArt in via Bovio 11) con divertenti spunti sul tema “inglese e italiani” e qualche video/commento su come i nostri politici italiani usano l’inglese per rappresentarci.

Contemporaneamente, in un’altra aula del MixArt, si terrà un laboratorio ludico-didattico di inglese per bambini dai 3 ai 6 anni.

Entrambi i nostri laboratori, sia quello per adulti che per bambini, sono stati inseriti negli eventi ufficiali della Giornata europea delle lingue.

Per partecipare a Keep Calm and Learn English, scriveteci via e-mail a helptraduzioni@ymail.com, oppure contattateci al 320 8662900.

Buona Giornata europea delle lingue a tutti!

 

Se dico Russia, cosa ti viene in mente? La cultura russa raccontata da una madrelingua russa che vive in Italia

Traduttrice madrelingua russa parla della cultura russa sul blog Help TraduzioniCosa conosciamo davvero sulla cultura russa? Tra stereotipi e verità c’è sempre una distanza enorme. Ad esempio, se dico Russia, cosa ti viene in mente? Dopo aver preso come cavie amici e conoscenti, le risposte più gettonate che ho ottenuto sono state: Putin, sanzioni, Ucraina, Cremlino, vodka, freddo e belle donne. Ma la Russia è davvero solo questo? Per avvicinarmi meglio alla cultura russa e al russo, ho pensato di chiedere aiuto all’amica e collega traduttrice Nataliya Valentyr; che, in questa intervista, ci racconta la cultura russa (e la lingua russa), da un punto di vista italiano (ed europeo)…

Lingua, colori e idiomi: il gioco della traduzione dall’inglese all’italiano

Case colorate a LondraProcediamo la serie dei post sugli idiomi in inglese, con un articolo piuttosto “colorato” (in tono con l’estate, insomma). E’ vero che nella traduzione dall’inglese all’italiano, specialmente di modi di dire ed espressioni del linguaggio comune, c’è sempre qualcosa che – come dire- “va perso”?

Grazie a questo post, ti accorgerai di come, in realtà, non tutte le espressioni idiomatiche inglesi siano poi così lontane dalla nostra cultura italiana e che le lingue e i popoli, per quanto diversi e distanti, spesso tendono ad avere in comune più di quel che si creda.

Ho selezionato per te cinque frasi idiomatiche, di uso davvero comune, che potrebbero esserti utili e migliorare la tua capacità di conversare in inglese. Oltre al significato e all’origine, ho aggiunto (dove possibile) la traduzione dall’inglese all’italiano, per mettere meglio in evidenza le similarità e le differenze tra le due lingue.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Segui il blog!

Ricevi gli aggiornamenti riguardanti il blog direttamente sulla mail
Iscriviti!